BLOG


Riunione annuale ADR Notariato presso il Consiglio Notarile di Roma.

Il giorno venerdì 17 marzo 2017 dalle ore 9:30 alle ore 13:30 si terrà, presso il Consiglio Notarile Distrettuale di Roma in via Flaminia n. 122, la riunione an­nuale dei mediatori di ADR NOTARIATO srl.

L’incontro avrà l’obiettivo, fra gli altri, di fornire una sintesi dell’attività svolta dal 2015 al 2017 e un aggiornamento normativo in materia di mediazione in Italia e in ambito comunitario, nonché di condividere i casi pratici di maggior rilevanza. La partecipazione all'evento è gratuita e riconosce 4 crediti formativi professionali. I partecipanti sono pregati di dare conferma via mail all’indirizzo: segreteria@adrnotariato.org indicando il proprio nome e cognome.

 

ADR NOTARIATO srl è la società per la conciliazione delle controversie creata nel 2005 e iscritta al numero 9 del Registro istituito presso il Ministero della Giustizia.

L’ADR (Alternative Dispute Resolution) è un metodo di risoluzione delle controversie alternative al giudizio. Nata nei paesi di common law, ma con antica origine nel diritto comune italiano, è in via di accoglimento in quelli di civil law.

Dopo un lungo iter, la Commissione Europea ha emanato la Direttiva che obbliga gli stati membri a dotarsi di normative nazionali idonee a recepire i principi in essa contenuti, che rendono il ricorso alla mediazione obbligatorio come in Italia. Questo, purché non venga impedito alle parti di esercitare il loro diritto d’accesso al sistema giudiziario.

La Direttiva Europea sottolinea l’esigenza di una formazione di qualità dei mediatori e di garanzie per l’efficacia degli accordi sottoscritti dalle parti.

Nel ruolo del “mediatore/conciliatore”, come colui che aiuta le parti a trovare un accordo, si ritrova una funzione propria dell’essenza del notaio, abituato ad agire quale soggetto terzo ed imparziale, capace di svolgere un ruolo di legalità e garanzia.

Il procedimento di mediazione ha una durata non superiore ai tre mesi.

È un tempo ragionevole da utilizzare al meglio dalle parti, le vere protagoniste della mediazione. Un’occasione per dirsi, attraverso il mediatore, quelle cose che non si sono mai dette e che magari nemmeno il difensore sa, ma rappresentano la chiave per uscire dal conflitto e trovare una soluzione condivisa.

La mediazione non è solo uno strumento di pacificazione sociale, ma anche un modo per ridurre il contenzioso. È quindi di grande aiuto allo Stato perché riduce il carico di lavoro degli Organi Giurisdizionali.


Condividi su:

Commenti (0)

Lascia un commento

Nota Bene: I moderatori hanno la piena facoltà di censurare tutti gli interventi che saranno ritenuti non consoni.